England

England

Monday, April 15

Verde Emilia

Mie care ragazze, 
siamo giunte alla fine del nostro percorso...
Ringrazio tutte voi per esservi unite alle mie ricerche Cromoterapiche
Sapete???
Viaggiare tra i colori, scomprendone i loro benefici e interpretandone gli effetti sul nostro corpo e la nostra mente, é stato veramente interessante. 
Io per prima ho imparato un sacco di cose.

Oggi concluderemo   
 con un ultimo, ma non meno importante colore.

Quando arrivai in Emilia, circa 4 anni fa, ciò che mi fece sentire a casa fu proprio il colore verde dei suoi paesaggi.
Un immenso cespuglio vivente. 
Così mi apparì questa terra
Io siciliana, cresciuta in terre brulle anche se bagnate dal mare, davanti a tanta abbondanza rimasi incantata,
ma soprattutto conquistata dalle sensazioni positive ed appaganti che i paesaggi reggiani mi trasmettevano.
Se gli opposti si attraggono, decisamente io ne fui abbagliata, quasi quanto il sole della mia terra.
E sapete una cosa??? 
Nonostante la nebbia e la neve, posso dire di sentirmi a mio agio, come se fossi tra le braccia di una mamma a forma di albero.



Certo, le mattine soleggiate che mi accompagnavano al lavoro, un tempo giù a Siracusa, non potranno mai essere compensate da quelle grigie della padania, ma come dico sempre, la fortuna di essere una "sudista" al nord é "avere sempre il sole nel cuore".....
Così, col mio sole e il mio buon umore riesco a scorgere sempre dei paesaggi o delle immagini accattivanti. 
Il verde rappresenta la serenità.....e continua nonostante tutto a toccarmi il cuore ogni qualvolta mio marito mi porta alla scoperta di posticini nuovi...immersi nel Verde!



Il verde nella Cromoterapia riveste un ruolo fondamentale, in quanto il verde è armonia
È il colore della natura e dell'equilibrio tra le forze in campo. È il colore della spinta verso il benessere, verso i verdi campi, verso la calma e il ristoro.

È forse questo il motivo per cui la cultura indiana utilizza questo colore per la terra, associandolo alle vibrazioni positive dei nostri pensieri e dei nostri sensi


 


Sì, perché il verde non riscalda, né raffredda, non è né acido tantomeno alcalino.

 E' il colore dell'autoconservazione, della natura, simbolo di stabilità ed equilibrio. 
Questo è dato anche dal fatto che il verde rappresenta un colore neutro rispetto al fulcro dello spettro solare, quindi è il colore idoneo per l'equilibrio. 
Verde è dunque il colore con cui dipingere calma e serenità.

 


Quando è verde chiaro,  esso é associato alla rigenerazione e al rinnovamento. Quando è scuro lo si associa alla resistenza, ad una maggiore rigidità. 
 Per i cinesi il verde è l'incarnazione terrena del principio cosmico yang (attivo, maschile, fecondatore, vivificante). 
 Il verde è armonizzante e riequilibrante su tutti i tessuti. 



Promuove il benessere generale dell'organismo e nel contempo svolge un'attività antibatterica e germicida.
Utile in caso di: difficoltà respiratorie, disturbi del cuore, gastrite, intossicazione, ipertensione, ipertiroidismo, postumi di interventi chirurgici, stanchezza oculare, stress, bulimia, ipereccitabilità, paranoia, nervosismo.




In cromoterapia il verde si consiglia agli iperattivi, a coloro i quali si trovano costantemente sotto pressione e a chi necessita di fare chiarezza dentro si sé, specie se parliamo di 'sentimenti'. Meglio ancora funziona con l'ansia. Ecco perché si dipinge di verde la parte conviviale della casa, luogo in cui si incontrano le relazioni sociali con i nostri simili.






Ma il verde si può mangiare
Per ritrovare la calma perduta, è bene mangiare cibi verdi, ovviamente evitando zuccheri in eccesso nelle bevande gassate, in quanto eccitanti.
A livello epidermico, il verde si usa contro le verruche.




Il verde sembra non presentare particolari controindicazioni, se non in casi di depressione, momento in cui è preferibile un colore, diciamo, 'più vivace'.

Dimenticavo. Avete tempo per le iscrizioni al Candy fino alla mezzanotte di oggi. Quindi, in bocca al lupo a tutte voi!!!!


 Un abbraccio
Elisa











6 comments:

Laura Olivieri said...

.... belle anche queste stoffe!!!
un caro abbraccio, e incrocio le dita!

Giulia said...

ecco ecco anche questeeeeee

ma quando io mi domando e dico;''ma quando?????...'' ;))))

un bacio

giulia

here comes the sun said...

Eccertooo!!! Pure il verde mi servirebbe!! Visto che hai detto che fa bene a chi è sotto pressione e a chi soffre d'ansia...chi? IO?? NOOOO!! Figurarsi! Chi la conosce l'ansia? Ahahah, scherzo...forse esagero un pelo!! Comunque, scherzi a parte, è stato davvero un bel percorso, istruttivo, interessante e che ho seguito da cima a fondo! Grazie mille e Bravaaaa!
Maria Grazia

sofia said...

che bel viaggio tra i colori che ci hai regalato....davvero un bel lavoro!
ciao, Sofia

micol said...

Ciao!Beh io questi campi verdi reggiani li conosco bene, così come il cielo bigio bigio, però dai sia con la nebbia che con il sole anche questa pianura riesce a regalare delle belle sensazioni!Mi ero persa diversi colori ma ho recuperato!Sei riuscita a creare un bellissimo precorso tra colori, emozioni, stati d'animo e tessuti incantevoli....bravissima!Un abbraccio Micol

Valeria Racine said...

Bellissimi i tuoi post sui colori!! Di solito non prediligo il verde ma devo dire che i toni che hai scelto sono davvero belli e rilassanti ... w i colori!!!!

Your Feeling

Thank you for reading my blog.
Please, leave me a comment
...